mercoledì 22 febbraio 2017

NARCISSI ( GIOVANNI PASCOLI )

1

- Narcissi d'oro, candidi narcissi
voi che corona avete oltre corolla :

per cuna aveste un vaso, e non la zolla ,
terriccio a letto, e non la madre terra.

Per gli altri il freddo, ma per voi la serra ;
morivan gli altri e voi veniste in boccia.

Ora ogni foglia stride e s'accartoccia ;
e voi fiorite , lieti, belli, e soli. -


2

- Oh! i primi caldi dopo il verno, e i voli
delle farfalle, e i canti dei fringuelli !

Al sole uscir con tutti i suoi fratelli,
odorar tutti al cominciar d'aprile!

al vento, all'acqua, a gruppi a macchie a file,
in tanti, in tanti, da sfiorire in pace !

nel prato, con le altr'erbe, fin che piace
alla falce che agguaglia erbe e narcissi. -


lunedì 13 febbraio 2017

LE VIOLETTE ( ADA NEGRI)

Anche quest'anno andrai per violette
lungo le prode, nel febbraio acerbo.
Quelle pallide, sai : che han tanto freddo,
ma spuntano lo stesso, appena sciolte
l'ultime nevi ; e fra uno scroscio e un raggio
ti dicono : - Domani è primavera.
Ogni anno tu confidi al tuo tremante
cuore : - E' finita : - e pensi : - Non andrò
per violette, non andrò mai più
per violette - che' passò il mio tempo -
lungo le prode, nel febbraio acerbo.
Invece ( e donde ignori, e da qual bocca )
una voce ti chiama alla campagna :
e vai ; e i piedi ti diventano ali,
si' alta è la promessa ch'è nell'aria.
E per amor dell'esili corolle
quasi senza fragranza, ma beate
d'esser le prime , avidamente schiacci
con gli steli la zolla entro le dita.
O sempre nuova, o non guarita mai
dell'inquieto mal di giovinezza,
a chi dunque darai le tue viole?
A nessuno : a te stessa : o , forse, ad una
fanciulla che ti passi, agile, accanto,
e ti domandi dove tu l'hai colte :
sola n'è degna, ella che fresca ride
come il febbraio ; e non si sa qual sia
più felice, se ella, o primavera.

mercoledì 8 febbraio 2017

UNA PENNELLATA D'AZZURRO.... ( EMILY DICKINSON )

UNA PENNELLATA D'AZZURRO-
UNO SQUARCIO DI GRIGIO -
QUALCHE MACCHIA SCARLATTA - PER LA STRADA -
DIPINGONO UN CIELO ALLA SERA -
UN PO' DI PORPORA - SCIVOLATA NEL MEZZO -
DEI CALZONI RUBINO - INDOSSATI DI CORSA -
UN'ONDA DORATA - UNA SPONDA DI GIORNO -
TANTO BASTA PER FARE IL CIELO DEL MATTINO !

lunedì 30 gennaio 2017

SCRICCHIOLIO DI UN RAMO SPEZZATO ( HERMANN HESSE )

RAMO SPEZZATO E SCHEGGIATO,
CHE ORMAI PENDE ANNO DOPO ANNO
E ASCIUTTO SCRICCHIOLA AL VENTO IL SUO CANTO,
SENZA PIU' FOGLIAME NE' SCORZA,
SPELATO, SCIALBO, DI LUNGA VITA,
DI LUNGA MORTE STANCO.
SECCO RISUONA E TENACE IL SUO CANTO,
CAPARBIO RISUONA E IN SEGRETO ANGOSCIOSO
ANCORA PER TUTTA UN'ESTATE,
PER TUTTO UN INVERNO ANCORA.

lunedì 23 gennaio 2017

VANITA' (A. GABRIELLI)

Il girasole disse un giorno al sole :
- Vedi ? Son come te!
ogni petalo è un raggio, e le viole
s'inchinano ai  miei piedi, come a un re!
Tu guardi gli orizzonti, e anch'io li guardo ;
io pure come te, risplendo e ardo! -
Si tacque il sole. Ma il fiore morì,
e il sole, lo sapete, è ancora lì.